Disturbi d'ansia

Compila il form che trovi su questa pagina per essere contattato direttamente dagli psicologi più qualificati.

Il servizio di richiesta preventivo è gratuito.


Descrizione Disturbi d'ansia

Cos’ è l’ansia?
L’ansia è uno stato emotivo caratterizzato da un aumento di tensione e da sintomi psichici e fisici.

L’ansia, che comunemente ognuno di noi connota di valenza negativa, in realtà, a condizioni normali, svolge una funzione assolutamente benevola e di protezione per la nostra esistenza.
Esiste infatti, una reazione quasi riflessa che allerta del nostro organismo in relazione a minacce o pericoli imminenti. Questa reazione riflessa, è comunemente conosciuta dagli psicologi come “Ansia fisiologica adattiva” . Grazie all’ansia fisiologica adattiva di fronte alle situazioni di allerta siamo in grado di organizzare le nostre risorse per rispondere alla situazione con le arcane riposte di attacco o fuga.

Se l’ansia è adattiva e positiva perché parlare di disturbi d’ansia o andare dallo psicologo per la cura degli stati ansiosi?
Da un punto di vista fisiologico è vero, esiste un’ansia adattiva, ma, in casi particolari, è possibile che su di essa si innesti la così detta “Ansia patologica disadattava” oggetto della terapia psicologica e caratteristica dei disturbi d’ansia.

Quando l’ansia diventa patologica?
In maniera semplicistica possiamo parlare di ansia patologica in tutti quei casi in cui si sviluppano stati ansiosi in assenza di reali minacce o quando queste sono sconosciute.
L’ansia patologica, spesso, si asseta in un disturbo d’ansia ben strutturato.

Le forme assunte dall’ansia patologica, oggetto di studio degli psicologi fin dagli arbori della disciplina, sono innumerevoli ma, per semplificare l’esposizione, sintetizziamo le tre tipologie di ansia che contraddistinguono le principali sottocategorie dei disturbi d’ansia in tre categorie:

  • Ansia Generalizzata: in questo caso la sintomatologia ansiosa è persistente, invariata e continua;
  • Ansia Fobica: si ha quando la sintomatologia ansiosa è intermittente ed insorge in situazioni di pericolo percepito;
  • Ansia da panico: la sintomatologia ansiosa è intermittente e non correlata a situazioni precise.

I disturbi d’ansia sono molteplici e, a volte, di non facile classificazione. Aldilà delle spiegazioni tecniche o delle etichette con cui definire disturbi d’ansia e stati ansiosi, di fatto, vi è la sofferenza di chi avverte lo stato d’ansia e, di fatto, rivolgersi ad uno psicologo allevia e può risolvere il problema del ansia con o senza ausilio farmacologico.

L’ansia persistente, oltre che fastidiosa fino a diventare insopportabile, è dannosa a corpo e mente . Uno dei problemi legati ai disturbi d’ansia è la sottovalutazione del problema che, a volte, ritarda la richiesta d’interveto dello psicologo.

Per il trattamento dell’ansia risulta molto indicata la psicoterapia, in affiancamento all’utilizzo di tecniche cognitive e comportamentali in presenza di fobie.

Trova il professionista per Disturbi d'ansia nella tua zona